LE TERRE DI ÀNTICA

Ecco una prima panoramica del mondo in cui il tuo personaggio muoverà i primi passi

Cos’è una ambientazione?


In realtà rispondere a questa domanda con una definizione precisa non è così facile come sembra. Ad un primo sguardo l’ambientazione è il “tema” del gioco, ovvero l’argomento di cui si parla. Ogni opera di fantasia deve essere ambientata in un luogo ben preciso. Può essere un luogo reale così come un mondo totalmente inventato. L’ambientazione è fondamentale per costruire la nostra storia e per animarla con personaggi coerenti e completi. Non basta, però. Al tema andiamo ad aggiungere il ruolo dei giocatori, ovvero i “personaggi” che agiscono e quello che sono chiamati a fare, che potremmo chiamare “scopo”.

Questi tre elementi (tema, personaggi e scopo), che sono ben definiti nella nostra ambientazione, sono fondamentali affinché possiate vivere un’esperienza di gioco unica durante gli eventi: quanto più questa risulta immersiva, infatti, tanto più l’ambientazione sarà sentita.
L’ambientazione di cui leggerete qui di seguito narra di quanto troverete nel mondo che abbiamo creato per voi, o almeno abbastanza per farvelo conoscere e per farvi immedesimare in esso, ma la-
sciando sempre quel tanto che basta di mistero per sorprendervi.

Àntica


Dal freddo Mar di Cristallo fino alle assolate coste delle Isle de Gala, dal torrido Deserto del Tum alle vaste pianure di Selenya, Àntica si estende per quasi mille leghe. Le alte catene montuose danno vita a serpenti di pietra che si espandono per tutta la lunghezza del continente, donando alti picchi: il
Monte Arattu svetta sul tetto del mondo, proiettando la sua ombra in ogni direzione, fino a toccare l’antica e oscura foresta di Coille, così come il Picco di Smegh svetta non molto lontano dal dormiente vulcano Moira.

A sud, il silenzioso deserto del Tum lambisce le oasi, cercando di rapire le ultime acque dalle terre del Dyabir, mentre nel freddo nord il ghiacciaio allunga le sue spire e brama le fertili colline del Doras. Le coste di Al-Qur sono bagnate dal caldo Mar Roghelio e dal Mare delle Stelle Cadenti, che a nord si mescola con le più fredde acque del Mar di Cristallo, creando correnti e vortici che rallentano le imbarcazioni e rendono pericolosi i viaggi in codesto mare. Quest’ultimo si unisce in
fine al Mare d’Argento, che lambisce le coste di Selenya, mentre il profondo Golfo di Sedna tiene alla larga i visitatori a causa delle sue acque agitate e dei suoi gorghi profondi. Àntica è una terra selvaggia e tu, viaggiatore, non iniziare il tuo cammino senza conoscere ciò che ti aspetta.